FINANZIAMENTI ALLE PMI – MINIBOND GARANTITI FINO AL 50% GRAZIE ALL’INTERVENTO DEL FCG

L’OPPORTUNITÀ
I minibond sono un innovativo strumento di finanziamento per le Pmi, dato che con essi le società
possono reperire fondi dagli investitori fornendo in cambio titoli di credito in favore di chi desidera credere
nel loro progetto.

LE NORMATIVE DI RIFERIMENTO
Le normative di riferimento sono riconducibili al Dl 145/2013 (“decreto Destinazione Italia”) il quale
prevede la garanzia del Fondo a favore delle società di gestione del risparmio che, in nome e per conto dei
fondi gestiti, sottoscrivono minibond emessi da Pmi.
Il limite massimo garantibile per singolo soggetto beneficiario finale, in origine pari a 2,5 Mln/€, è stato
innalzato a 5 Mln/€ a seguito dell’introduzione dell’articolo 17, comma 2-bis del Dl 34/2019 e riguarda,
non solo le singole operazioni di sottoscrizione di obbligazioni o titoli similari, ma anche i vari portafogli
di operazioni.

Il Dm del 5 giugno 2014, invece, evidenzia le caratteristiche che i singoli minibond devono avere per
poter essere oggetto di quanto suddetto; questi infatti devono:

▪ Essere finalizzati al finanziamento dell’attività d’impresa;

▪ Non avere ad oggetto la sostituzione di linee di credito già erogate al soggetto beneficiario finale;

▪ Avere una durata compresa tra 36 e 120 mesi;

▪ Non essere assistiti da altre garanzie, reali o assicurative, per la quota coperta dalla garanzia del
fondo.

Inoltre è necessario che le date di sottoscrizione e di messa a disposizione delle somme siano successive alla
data di delibera del Consiglio di gestione di accoglimento della richiesta di garanzia del Fondo.

LE 2 LINEE DI GARANZIA
In tale ambito è opportuno fare una distinzione fra i c.d. amortising minibond e i bullet minibond. I primi
prevedono un piano di rimborso a rate, mentre i secondi sono caratterizzati dalla presenza di un
rimborso unico a scadenza. Data la maggiore rischiosità, quest’ultimi, sono coperti da una garanzia pari al 30%
del valore nominale del minibond sottoscritto, mentre per gli amortising minibond la garanzia si estende al
50%. Il tutto nell’ipotesi di garanzia su singola operazione.

LA NOVITÀ INTRODOTTA DAL RECENTE DECRETO
LIQUIDITÀ
Il “decreto Agosto” non apporta né modifiche né integrazioni all’articolo 13, comma 7 del “decreto Liquidità”,

il quale evidenzia come le garanzie siano concesse “a valere sulla dotazione disponibile del Fondo, assicurando la sussistenza,

tempo per tempo, di un ammontare di risorse libere del Fondo, destinate al rilascio di garanzie su singole operazioni finanziarie, pari
ad almeno l’85% della dotazione disponibile del Fondo”.

I BENEFICI

PER CHI EMETTE
possibilità di diversificare il proprio debito ridurre la dipendenza dal sistema bancario tradizionale

contenere i costi di finanziamento.

PER CHI INVESTE
Possibilità di giovare di rendimenti ben più elevati rispetto a quelli dei Titoli di Stato e delle grandi aziende quotate.

Noi di Rewind siamo da sempre attenti a queste opportunità e siamo in grado, grazie alle competenze di cui disponiamo
e al vasto network relazionale, di assistere l’imprenditore per l’intero iter del processo di finanziamento.